LA CAUSA: I DIRITTI DEI BAMBINI

DSC_2358 copia

Sono sempre più frequenti le notizie che purtroppo, a livello mondiale, parlano di infanzia negata, violata, recisa o non rispettata. Il mondo dei bambini è la ricchezza più luminosa che abbiano nel nostro mondo ed il seme della speranza per un futuro migliore, per questo ogni giorno e ai giorni nostri più che mai, l’infanzia va tutelata, difesa, celebrata e rispettata. In contrasto con i sentimenti di paura, terrore ed amarezza che caratterizzano il tema dei diritti (negati) dei bambini, Mascotte Flash Mob vuole sensibilizzare con il sorriso, con allegria, offrendo uno spettacolo indimenticabile in primis ai piccoli uomini e donne di domani che meritano di vivere la loro condizione con serenità e spensieratezza insieme alle loro famiglie.

L’appello a partecipare è rivolto a tutti: aziende, personaggi dei cartoni animati e della tv, istituzioni. Tutti insieme in un unico coro, per una grande festa dei bambini!

PINOCCHIO E I DIRITTI DELL’INFANZIA

Il 20 Novembre 1989 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approva la “Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” nata per guidare l’operato degli stati aderenti sulla tutela dei minori armonizzando differenti esperienze culturali e giuridiche.

Ben presto la convenzione è divenuta trattato in materia di diritti umani: ad oggi sono ben 196 gli Stati aderenti alla convenzione che è composta da 54 articoli fondamentali e da tre protocolli.

Una copia della Convenzione è sotto il cappello del Pinocchio più alto del mondo: un burattino alto circa 16 metri che a Collodi (PT), oltre che dare il benvenuto, custodisce i diritti dei bambini nel suo punto più alto.